02 gen 2014

NAPUL' E'


Ho diviso le foto in tre serie, tanto per gustarsele meglio.
Ecco San Gregorio Armeno, la via dei presepi. I vichi, le ombre, le ferite, la Napoli che ti aspetti.

Poi, la luce del sole. Il castello di S. Elmo, fortezza militare con la piazza d'armi e la Certosa di S. Martino, carica del fascino spirituale certosino.

 
 E, infine, il Cimitero delle Fontanelle. La Napoli che non ti aspetti. La fede che sconfina nella superstizione, il cristianesimo che scivola nel paganesimo, la religione che non si ferma dinanzi alla porta di nessun tempio, Le ferite che fanno pus, il ventre flatulento, la città della miseria, la frenesia di vivere, la vita che pullula.... Qualche link per capire di cosa parlo: 
 Ed ora le fotografie. Così si comprende meglio l'ambiente. Il cimitero, certo. E il ventre della città in cui è inserito. 

 

4 commenti:

  1. Caro Piero. è tutto meraviglioso, hai colto con l'obiettivo del cuore l'anima della città
    Scorrendo le tue fotografie mi sono persa tra le bellezze di questa città bellissima ma anche tanto maltrattata
    Grazie infinite
    Bacioni
    Mistral

    Ps dei davvero bravo

    RispondiElimina
  2. Cara Mistral, si, Napoli ha un'anima grande; sono contento che tu l'abbia intravista attraverso le mie foto. Un caro abbraccio.
    Piero

    RispondiElimina
  3. Carissima Paola, grazie.
    Un abbraccione,
    Piero

    RispondiElimina

I commenti sono graditi